Maria Luisa Astolfi

titolare di assegno di ricerca
Biografia
La dott.ssa Maria Luisa Astolfi si laurea in Chimica il 20/04/2005, presso il Dipartimento di Chimica dell’Università degli Studi di Roma “La Sapienza” e ivi, subito dopo, il 13/07/2005 consegue l’abilitazione all’esercizio della professione di Chimico. Dopo aver collaborato per sei mesi dal 01/05 al 31/10/2005 ad attività di ricerca nel progetto “Analisi degli elementi in traccia nel particolato atmosferico”, vince una borsa di Dottorato in Chimica Analitica dei Sistemi Reali, presso il Dipartimento di Chimica de “La Sapienza” e ne consegue il titolo il 16/07/2009, discutendo la tesi: “Caratterizzazione chimica del materiale particellare sospeso in atmosfera: problematiche analitiche e studi per l’individuazione delle fonti emissive”. Parallelamente al Dottorato dal 02/04 al 02/10/2007 vince una Borsa di Tirocinio formativo scientifico, finanziata dalla Regione Lazio in collaborazione con Filas, per lo svolgimento dell’attività di supporto al progetto relativo all’assicurazione della qualità nell’ambito di misure chimico-analitiche, in accordo agli standard ISO 9001:2000 & ISO 17025. Dopo circa un anno di borsa di studio dal 01/11/2008 al 31/12/2009 per attività di supporto al progetto di ricerca: “Attribuzione delle sorgenti emissive del particolato atmosferico in siti inquinati mediante analisi di speciazione chimica elementare”, nel 01/01/2010 diventa titolare di assegno di ricerca nel settore scientifico disciplinare: CHIM/01, presso il Dipartimento di Chimica de “La Sapienza”, affrontando per quattro anni il tema relativo alle “Metodiche analitiche integrate per la determinazione di sostanze organiche ed inorganiche del materiale particellare sospeso in atmosfera (PM)” e successivamente dal 01/09/2014 al 30/04/2017 occupandosi della “Valutazione impatto ambientale in aree industriali ed urbane”.
Curriculum: 
Ricerca
Area: 
Chimica analitica
Sviluppo e validazione di protocolli analitici per l'analisi elementare di matrici complesse con l’utilizzo di diverse strumentazioni (spettroscopia a plasma con rivelazione ottica - ICP-OES - e di massa - ICP-MS, spettroscopia a fluorescenza atomica - AFS, assorbimento atomico con fornetto di grafite - GF-AAS, strumentazione automatica dedicata per l’analisi del mercurio - Automatic Mercury Analyzer - AMA). In particolare le metodologie ottimizzate per la caratterizzazione chimica delle diverse componenti del particolato atmosferico (PM) vengono applicate a campagne di misura allo scopo d’identificare le diverse sorgenti emissive.
Nello staff delle linee di ricerca:
Pubblicazioni: