Federico Marini

professore associato
Biografia
Nato a Roma il 9 marzo 1977, il prof. Marini si è laureato nel 2000 presso l'Università di Roma La Sapienza, dove ha anche conseguito il dottorato di ricerca nel 2004. Durante il suo dottorato, ha ottenuto una borsa di studio Marie Curie di tre mesi presso il National Institute of Chemistry (Lubiana, Slovenia) sotto la supervisione della prof. Marjana Novic. Dopo quattro anni di assegno di ricerca (2004-2008), nel 2008 è stato assunto come Ricercatore presso l'Università di Roma La Sapienza, dove, dal 2018, è professore associato nel settore scientifico disciplinare della Chimica Analitica. Nel 2006 gli è stato assegnato il premio Giovane Ricercatore dalla Divisione di Chimica Analitica della Società Chimica Italiana e nel 2012 ha vinto il premio Chemometrics and Intelligent Laboratory Sistems Award "per il suo significativo contributo allo sviluppo della chemiometria". E' stato visiting researcher in diverse università (Copenaghen, Stellenbosch, Slesia, Lille) e istituti di ricerca (National Institute of Chemistry, Slovenia; Nofima, Norvegia; Irstea, Francia). La sua attività di ricerca si concentra su tutti gli aspetti della chemiometria, che vanno dall'applicazione dei metodi esistenti ai problemi del mondo reale (in molteplici ambiti) alla progettazione e sviluppo di nuovi algoritmi. È autore di oltre 150 articoli su riviste internazionali e recentemente ha curato il libro Chemometrics in food chemistry (Elsevier), all'interno del quale è anche co-autore di alcuni capitoli. È membro degli Editorial boards delle riviste Chemometrics and Intelligent Laboratory Systems, Analytica Chimica Acta, J. of Chemometrics, J. of NIR Spectroscopy, J. of Spectral Imaging e ricopre il ruolo di Associate Editor per la Chemiometria nell'Encyclopedia of Analytical Chemistry di Wiley. È past-coordinator del gruppo divisionale di chemiometria della SCI e, attualmente, vicepresidente della società italiana di spettroscopia NIR e coordinatore del Chemometrics Study Group di EUCheMS.
Curriculum: 
Ricerca
Area: 
Chimica analitica
Ricerca: 
La ricerca si concentra principalmente sui diversi aspetti della chemiometria, in particolare per quanto riguarda sia lo sviluppo di nuovi metodi e algoritmi che l'applicazione di modelli per risolvere problemi reali. Una parte sostanziale della ricerca si concentra sulla possibilità di fare un uso proficuo dell'accoppiamento tra diverse tecniche analitiche strumentali (possibilmente non invasive/non distruttive e che non richiedano alcun pretrattamento del campione, come la spettroscopia NIR) e strumenti chemometrici appropriati per sviluppo di metodi di analisi innovativi (in particolare nel settore alimentare). Parallelamente, vengono anche condotti studi in ambito omico (in particolare, metabolomico) attraverso l'elaborazione chemiometrica dei dati provenienti da diverse piattaforme. Un altro aspetto rilevante è lo sviluppo di nuovi metodi chemiometrici, in cui particolare interesse è stato rivolto ad approcci non lineari (soprattutto basati sul paradigma dei modelli localmente lineari), all'analisi di dati multivariati provenienti da esperimenti progettati, all'analisi di immagini ed iperspettrali e sulla possibilità di integrare più matrici di dati con metodi multi-block
Didattica

© Università degli Studi di Roma "La Sapienza" - Piazzale Aldo Moro 5, 00185 Roma