Centro HTR

Centro High Tech Recycling

Al centro di ricerca interuniversitario High Tech Recycling (HTR) partecipano, assieme a Sapienza, le università dell'Aquila, di Genova, di Bologna e di Cagliari, il Politecnico delle Marche e il Consiglio Nazionale delle Ricerche (Istituto di Geologia Ambientale e Geoingegneria).

Fondato nel 2007, il centro promuove lo sviluppo di processi innovativi per il trattamento di materie prime secondarie e il recupero di energia. Vanta competenze altamente qualificate nel campo chimico, chimico-industriale e dell'ingegneria chimica. 

Direttore

Prof.ssa Francesca Pagnanelli

Attività

  • Sviluppo di tecnologie e processi innovativi.
  • Sviluppo e analisi di processo.
  • Progetto di prototipi e impianti pilota.
  • Analisi del ciclo di vita - LCA.

Progetti finanziati 

  • Photolife project: Process and automated pilot plant for simultaneous and integral recycling of different kinds of photovoltaic panels (cofinanziamento EU LIFE+).
  • Sviluppo di processi idrometallurgici innovativi per il trattamento dei RAEE (cofinanziato MIUR).
  • Progetto Alghe Energetiche (cofinanziato dal Ministero dell’Ambiente).
  • Nanohydro: Produzione di nanoparticelle metalliche recuperate da scarti hitech (cofinanziato da FILAS).
  • HydroWEEE DEMO: Innovative Hydrometallurgical Processes to recover Metals from WEEE, fluorescent lamps and batteries – Demonstration (cofinanziato dall Comunità Europea: FP7-ENV-2012-two-stage).
  • HydroWEEE: Innovative Hydrometallurgical Processes to recover Metals from WEEE, fluorescent lamps and batteries (cofinanziato dalla Comunità Europea nell’ambito del programma Research for the benefit of SMEs, FP7-SME-2008-1).