Centri di ricerca

Il Dipartimento di Chimica ospita un centro di ricerca iterunivesitario (HTR) ed un centro di ricerca interdipartimentale (CIABC).

Centro High Tech Recycling (HTR)

Direttore: prof.ssa Francesca Pagnanelli

Il Centro di Ricerca High Tech Recycling (HTR) è un centro di ricerca interuniversitario cui partecipano l’Università La Sapienza di Roma (sede del centro), l’Università dell'Aquila, l’Università di Genova, l’Università di Bologna, l’Università di Cagliari, il Politecnico delle Marche e il Consiglio Nazionale delle Ricerche (Istituto di Geologia Ambientale e Geoingegneria).

Centro di Ricerca per le nanotecnologie applicate all'ingegneria (CNIS)

Direttore: prof. Ruggero Caminiti

Il CNIS costituisce la comune piattaforma tecnologica sulla quale si innestano e si integrano le attività nel settore delle nanotecnologie già in corso presso le esistenti strutture di ricerca della Sapienza ed in particolare a partire dal Luglio 2006 - data di costituzione del Centro di Ricerca per le Nanotecnologie applicate all'Ingegneria della Sapienza - al fine di creare un polo di eccellenza nel settore.

Centro di Ricerca per le scienze applicate alla protezione dell’ambiente e dei Beni Culturali (CIABC)

Direttore: prof. Mauro Majone

Il CIABC è una rete integrata di competenze e servizi la cui missione è lo sviluppo e la promozione della ricerca e dell’innovazione nel settore della conservazione dell’ambiente e delle conoscenze correlate ai Beni Culturali. Il Centro riunisce docenti appartenenti a sei dipartimenti: Biologia ambientale, Biologia e biotecnologie Charles Darwin, Chimica, Fisica, Scienze di base e applicate per l’Ingegneria, Scienze della terra.